Tutte le ultime news sulla doppia finale mondiale

Previste variazioni sul programma della gara vertical

Il prestigioso circuit Skyrunner® World Series è pronto a chiudere in bellezza un’esaltante stagione di corse a fil di cielo con la doppia finale Vertical & SkyRace in programma questo fine settimana a Limone sul Garda. Per il quarto anno consecutivo le vette di confine tra Lombardia e Trentino vedranno al via il gotha della specialità e il popolo delle sky; più di 1000 concorrenti provenienti da ben 36 differenti nazioni sono i numeri di un evento sempre più internazionale.

Due giorni di puro spettacolo griffato SS Limonese & Dynafit con tre gare per campioni, semplici agonisti e giovani alle prime armi. Ad aprire le danze sarà domani il vertical in notturna (3.2km di sviluppo 1100m di ascesa). Rispetto al programma originale, il direttore percorso Fabio Meraldi, coadiuvato dagli uomini del soccorso alpino della Guardia di Finanza stazione di Edolo, per motivi di sicurezza dettati dall’evolversi della condizione meteo potrebbe anche optare per una variante al percorso originale. Già confermato l’anticipo di mezz’ora di entrambe le batterie (prima ore 18.00, élite alle 19.00). Da ricordare anche che non verrà effettuato il servizio trasporto indumenti in quota. Terminata la gara, i concorrenti scenderanno a piedi verso zona partenza ove è previsto pasta party.

Tutto come da copione invece per la skyrace della mattina successiva (27.4 km 2450m up) start ore 11. Sempre sabato, a fare da cornice, la 10km dedicata ai giovani (start ore 9.00) e ai neofiti della specialità. Gare, agonismo allo stato puro, sfide vere, ma anche grande festa con il party conclusivo che, di fatto, calerà il sipario su un’estate vissuta al cardiopalma.

Guardando il ranking di coppa, nella specialità SkyRace a correre con il pettorale di leader saranno l’italiano Tadei Pivk (356 punti) e l’americana Megan Kimmel (366). A caccia di punti preziosi troveremo invece  Hassan Ait Chau (332), Pablo Villa Gonzales (233), Jan Margarit (225) e Oscar Casal Mir (220). Al femminile a coltivare sogni iridati saranno Laura Orguè (278), Ragna Debats (264), Yngvild Kaspersen (250) e Marta Molist (248).

Nel vertical, leader di coppa sono l’andorrano Ferrano Teixido (290) e a spagnola Laura Orguè (358) . Nelle posizioni di alta classifica troviamo anche Jan Margarit (254), Fejfar Ondrej (234), Philip Goetsch (200) e Marco Moletto (180). Nel ranking in rosa, spiccano nella top five provvisoria Christel Dewalle (288), Emily Collinge (178), Maria Zorrosa (156) e Francesca Rossi (156).  

Analizzando le classifiche, nella prova del venerdì la sfida è apertissima la maschile con almeno 9 uomini che aritmeticamente sono ancora in lizza per il titolo. Al femminile, invece, sarà sfida a due tra la Dewalle e la Orguè.

In gara sky, solo Pivk e Ait Chaou possono ambire al titolo 2016. Al friulano del team Crazy basterebbe un terzo anche in caso di successo dello spagnolo. Al femminile, invece, la sfida iridata sarà un discorso a due tra Kimmel e Orguè. Se vincesse l'Orguè, la Kimmel dovrebbe per forza fare seconda. Chi la spunterà? Lo scoprirete solo seguendo questa due giorni iridata nella magnifica cornice dell’Alto Garda. Vi aspettiamo numerosi